Da Vivere

Il Parco Archeologico e Culturale di Tuscolo offre molteplici possibilità per trascorrere una giornata all’aria aperta.

Si può passeggiare attraverso una natura rigogliosa, visitare i resti dell’antica città di Tusculum, partecipare alle tante iniziative in programma o fare un pic-nic nell’area attrezzata. O più semplicemente si può lasciare che lo sguardo vaghi su un panorama mozzafiato e godersi in relax la bellezza che da sempre caratterizza questo luogo.

L’area attrezzata, al pari dell’area archeologica è uno dei punti nevralgici del Parco.
Qui sono a disposizione dei visitatori tavoli e barbecue per cucinare e godersi un pic-nic al fresco dell’ombra di querce secolari. Altrimenti presso il punto ristoro è possibile pranzare con piatti veloci a base di prodotti del territorio.

A disposizione dei bambini poi c’è il “Bosco aggomitolato” un playground naturale progettato sulla base di un percorso fatto con i bambini delle scuole del territorio nell’ambito del progetto “Tuscolo Partecipato Alto”, portato avanti dall’ATS Tusculum tra il 2013 e il 2018 e realizzato durante i lavori di riqualificazione da poco terminati.
Si tratta di una “foresta” di pali, posta in continuità con le alberature già presenti, che ospita dei dispositivi ludici pensati per stimolare l’esplorazione e il movimento e quindi la curiosità dei giovanissimi fruitori…ma che può far divertire anche i più grandi!

Il Parco propone un ricco calendario di attività che va dalle visite guidate -sia a carattere archeologico che naturalistico- agli aperitivi culturali, dalle iniziative espressamente dedicate ai bambini e ai ragazzi alle presentazioni di libri o conferenze. Non mancano concerti e spettacoli teatrali oltre a grandi eventi che in alcuni casi sono diventati dei veri e propri appuntamenti fissi nella programmazione culturale.

Tra questi, il Festival del Teatro Scolastico “Le Tuscolane” con la messa in scena di spettacoli di teatro classico da parte degli istituti scolastici del territorio, o “Il cielo di Tuscolo” serate tra archeologia e astronomia nella suggestiva cornice del teatro romano illuminato.

Molte delle iniziative in programma sono organizzate in collaborazione con le realtà associative locali secondo un principio di co-progettazione culturale e coinvolgimento della cittadinanza attiva che è divenuto uno dei punti di forza del Parco.